Dal mondo Dal mondo Anna Rainoldi

Edizione record per l’Auction Napa Valley

Edizione record per l’Auction Napa Valley

Un risultato oltre le aspettative per questa 34esima edizione dell’Auction Napa Valley (4-6 giugno). L’asta vinicola benefica organizzata dalla Napa Valley Vintners ha realizzato complessivamente ben 18,7 milioni di dollari, superando il record di 16,9 milioni dello scorso anno. I fondi sono destinati a finanziare le organizzazioni no profit della contea (dalla prima edizione a oggi, sono stati donati 120 milioni di dollari). Vediamo nel dettaglio come sono andati i tre diversi appuntamenti dell’Auction.

SI COMINCIA. FRIDAY’S NAPA VALLEY BARREL AUCTION – Dopo i festeggiamenti inaugurali, la prima asta si è tenuta venerdì presso la Charles Krug Winery. I partecipanti alla Friday’s Napa Valley Barrel Auction (quasi 400 tramite app) si sono contesi diversi lotti di vino della Napa Valley, quasi tutti annata 2012. Fra i più prestigiosi: BRAND Napa Valley (83.050 dollari), Shafer Vineyards (55.200 dollari), Continuum Estate (52.750 dollari), Gargiulo Vineyards (51.400 dollari), Spottswoode Estate Vineyard & Winery (46.400 dollari), TOR Kenward Family Wines (39.850 dollari), Joseph Phelps Vineyards (34.300 dollari), Cardinale (33.800 dollari), Stone The Crows (31.650 dollari) e Kongsgaard (30.750 dollari).

LA PIÙ ATTESA: LIVE AUCTION CELEBRATION – Ed ecco l’evento più atteso dell’Auction Napa Valley: la Live Auction Celebration di sabato. In palio per gli ospiti alcuni eccezionali lotti di vino, ma anche cene, viaggi esclusivi e oggetti unici. Si sono confermati i lotti più prestigiosi: Raymond Vineyards (840.000 dollari), Mayacamas Vineyards (660.000 dollari), Promontory (600.000 dollari), Napa Valley Vintners e Lexus (580.000 dollari), Opus One (550.000 dollari), Araujo Estate Wines (520.000 dollari), Darioush e Robb Report Magazine (440.000 dollari), Casa Piena (420.000 dollari), Chappellet Vineyard (410.000 dollari), Lokoya (400.000 dollari), Gargiulo Vineyards, Silver Oak e Twomey Cellars (400.000 dollari).

ANCHE ONLINE – Grande successo anche per la E-Auction, l’asta online partita il 1 giugno, che conta la vendita di oltre 175 lotti per un totale di 490.900 dollari. Questi i top lots: Continuum Estate, Freemark Abbey, Mayacamas Vineyards & Staglin Family Vineyard (21.000 dollari), Sherwin Family Vineyards (15.650 dollari), Grgich Hills Estate (12.050 dollari), Napa Valley Vintners (10.150 dollari), Domaine Chandon (9.100 dollari), Levy & McClellan (8.750 dollari), Benessere (8.150 dollari), Heitz Wine Cellars (8.050 dollari), Larkmead Vineyards (7.850 dollari), Pine Ridge Vineyards (7.200 dollari) e B Cellars (7.050 dollari).

Tag: , , ,

Leggi anche ...

Il Dosaggio Zero di Paillard presentato a Milano in anteprima mondiale
I commenti di Alessandro Torcoli
Il Dosaggio Zero di Paillard presentato a Milano in anteprima mondiale

In anteprima mondiale, persino in anticipo sulla Francia, Leggi tutto

Il mitico Petrus diventa 20% colombiano
Dal mondo
Il mitico Petrus diventa 20% colombiano

La conferma è arrivata da Bordeaux: Château Pétrus Leggi tutto

Lettera sull’avvento di un Master of Wine italiano
I commenti di Alessandro Torcoli
Lettera sull’avvento di un Master of Wine italiano

L’Italia attende ancora il suo primo Master of Leggi tutto