Dal mondo Dal mondo Civiltà del bere

Cuvée William Deutz 2002. L’anteprima milanese

Cuvée William Deutz 2002. L’anteprima milanese

La Maison di Champagne Deutz conferma la nomea d’eccellenza che la contraddistingue con la sua ultima creazione: Cuvée William Deutz 2002, recentemente presentata in anteprima a Milano a Palazzo Parigi. Bollicine di classe, adatte all’abbinamento ricercato: dal caviale al foie gras, ai piatti della cucina asiatica, come l’anatra alla pechinese. Complesso ma delicato al naso, in bocca è ricco e dal perlage finissimo, con un finale aromatico e persistente. La Cuvée nasce dall’incontro fra Pinot nero (62%, dai vigneti di Aÿ, Mareuil-sur-Aÿ, Bouzy, Louvois, Ambonnay), Chardonnay (27%, da Avize, Le Mesnil-sur-Oger, in piccola parte anche dalla Montagna di Reims) e Pinot Meunier (11%, da Pierry e Chatillon-sur-Marne). L’esito è decisamente elegante, armonioso, equilibrato. 

LA STORIA DI DEUTZ – Era il 1838 quando i due négociant William Deutz e Pierre-Hubert Geldermann decisero di fondare ad Aÿ una grande Maison di Champagne. I figli René Deutz e Alfred Geldermann seppero far conoscere le loro bottiglie anche all’estero, dall’Inghilterra alla Russia. Nel 1882, diventa è fra le Case fondatrici del Syndicat des Grandes Marques. Ma con l’inizio del nuovo secolo l’azienda si trova a fronteggiare nuove difficoltà, tra scontri con i vignaioli e la crisi del ’29. La produzione diminuisce, fino a toccare il fondo di 80.000 bottiglie. Ma il riscatto comincia a partire dagli anni Quaranta, con Jean Lallier, pronipote dei fondatori, che nel corso degli anni acquista vigneti in alcune delle migliori zone della Champagne: Le Mesnil-sur-Oger, Bisseuil, Pierry; nel 1972 gli succede il figlio André. Dal 1996 Louis Roederer è principale azionista di Champagne Deutz, con Fabrice Rosset in qualità di presidente. Ora l’obiettivo è «proseguire lo sviluppo della Maison, ma con realismo», spiega Rosset, che punta a raggiungere una produzione di 2,5 milioni di bottiglie nei prossimi cinque anni, mantenendo lo stile e l’eleganza Deutz.

Tag: , ,

Leggi anche ...

Le nostre uve oltremare soffrono di saudade
Dall'Italia
Le nostre uve oltremare soffrono di saudade

Non tutte le varietà di vite si adattano Leggi tutto

Il Dosaggio Zero di Paillard presentato a Milano in anteprima mondiale
I commenti di Alessandro Torcoli
Il Dosaggio Zero di Paillard presentato a Milano in anteprima mondiale

In anteprima mondiale, persino in anticipo sulla Francia, Leggi tutto

Il mitico Petrus diventa 20% colombiano
Dal mondo
Il mitico Petrus diventa 20% colombiano

La conferma è arrivata da Bordeaux: Château Pétrus Leggi tutto