Costasera Riserva 2013 ha il tocco in più dell’Oseleta

Costasera Riserva 2013 ha il tocco in più dell’Oseleta

Masi Agricola è fra le Cantine che negli ultimi tre anni hanno ricevuto giudizi di eccellenza per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2019.

La famiglia Boscaini è la dimostrazione che il successo non arriva mai per caso. La valorizzazione di tradizioni secolari, la nascita di “vini moderni dal cuore antico”, la cura dei dettagli e i progetti finalizzati alla ricerca dell’eccellenza – in primo luogo gli studi sull’appassimento del Gruppo Tecnico Masi – sono tutte motivazioni per elevare Masi Agricola tra le Cantine di riferimento per la Valpolicella.

Il miglior vino Masi nel 2019: Costasera Riserva 2013

Ogni anno le Guide premiano l’expertise che caratterizza la produzione Masi. Nel 2019 l’etichetta Costasera, Amarone della Valpolicella Classico Riserva Docg 2013 ha avuto un ruolo da protagonista. Composta da 70% Corvina, 15% Rondinella, 10% Oseleta, 5% Molinara, «la Riserva di Costasera trae beneficio dall’uso dell’Oseleta, da un più lungo appassimento delle uve e dall’invecchiamento in botti pregiate», afferma Raffaele Boscaini, responsabile marketing e coordinatore del Gruppo Tecnico. Le vigne che guardano “a sera”, ovvero verso ovest-sudovest in direzione del lago di Garda, godono del riflesso della sua luce e del clima mite. L’annata 2013 verrà ricordata per le abbondanti precipitazioni invernali e primaverili compensate da un’estate calda, che ha consentito la maturazione ideale dei frutti. Il risultato è un vino elegante e maestoso, dal corpo deciso, con tannini setosi e una vivace acidità che dona equilibrio e longevità.

Costasera, Amarone della Valpolicella Riserva Docg 2013

In Valpolicella le coste rivolte al tramonto sono le migliori per ottenere un Amarone di razza, come questa selezione caratterizzata dall’Oseleta, dall’appassimento con sistema NASA su graticci di bambù e dal lungo affinamento in fusti parzialmente nuovi

Altre etichette premiate

Mazzano, Amarone della Valpolicella Classico Docg 2011

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 08/04/2019

Leggi anche ...

La Valpolicella blocca gli impianti per arginare il fenomeno Amarone
Dall'Italia
La Valpolicella blocca gli impianti per arginare il fenomeno Amarone

Blocco totale degli impianti in Valpolicella per tr Leggi tutto

VinoVip Cortina 2019, lo spettacolo sta per cominciare
Dall'Italia
VinoVip Cortina 2019, lo spettacolo sta per cominciare

Siamo alla dodicesima edizione di VinoVip Cortina, la Leggi tutto

L’Abbuoto è felice solo nel suo terroir d’origine
Dall'Italia
L’Abbuoto è felice solo nel suo terroir d’origine

L’Abbuoto è un’uva a bacca rossa originaria d Leggi tutto