Un anno di Amarone. Gli eventi 2017 da non perdere

Un anno di Amarone. Gli eventi 2017 da non perdere

L’Amarone della Valpolicella Docg è al centro della scena sin dai primi mesi di quest’anno. Una nuova conferma arriva guardando il calendario delle iniziative appena concluse o previste a breve, sempre più numerose.

Dopo il weekend dell’Anteprima Amarone al Palazzo della Gran Guardia di Verona il 30 gennaio, il 7 febbraio alla Bottega del Vino di Verona le 13 Famiglie dell’Amarone d’Arte hanno incontrato le 1o Cantine dell’Accademia del Barolo per una degustazione condotta da Gianni Fabrizio e Nicola Frasson, tra i curatori della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso. Non una sfida, ma una bella “sinergia” tra due zone vitivinicole fra le più rinomate nel mondo. Ma non finisce qui.

Amarone vs Sfursat

Il 23 febbraio ci si sposta nella Valpolicella allargata. A Villa de Winckels, a Tregnago, è in programma L’Amarone:, dove dalle 18 alle 23 gli appassionati dello storico rosso potranno incontrare una settantina di produttori dell’intera Valpolicella Doc e assaggiare Amarone Docg, con un buffet di piatti del territorio. Il costo della manifestazione è di 45 euro. Alle 19, inoltre, una sfida attende l’Amarone 2010: quella con il lombardo Sfursat, in una degustazione orizzontale guidata da Nicola Frasson.

A marzo la Vetrina dell’Amarone

Poco più in là, l’11 e 12 marzo, è in programma una rassegna dedicata alle annate in commercio e alle riserve del bestseller della Valpolicella classica. Si tratta di Vetrina dell’Amarone (Palio del Recioto e dell’Amarone), voluta dal Comune di Negrar per affiancare allo storico Palio in piazza dedicato al Recioto (che si svolgerà da sabato 15 a martedì 18 aprile) un’occasione promozionale per il grande rosso veronese. La Vetrina dell’Amarone si terrà nella settecentesca villa Mosconi Bertani di Novare (Negrar) dove, con un unico biglietto, il consumatore potrà degustare diverse annate e prodotti tipici e risotti. E se nel 2016 le aziende della zona classica che hanno aderito erano una trentina, oggi sono già una ventina le cantine confermate.

E l’asta in favore di Amatrice

Novità di questa seconda edizione della Vetrina dell’Amarone sarà l’asta benefica di solidarietà. Durante la due giorni verranno infatti battute all’asta bottiglie di Amarone vintage e di annata donate dalle aziende partecipanti al fine di raccogliere fondi da devolvere alle vittime del terremoto del centro Italia. Chiunque parteciperà all’evento avrà accesso all’asta e potrà fare la propria offerta, dopo aver ascoltato la descrizione di ogni vino e delle sue particolarità da parte dell’esperto battitore d’asta.

Fino a maggio l’Amarone a teatro

Le Famiglie dell’Amarone d’Arte portano l’Amarone a teatro, con un programma di 10 concerti e spettacoli al Teatro Ristori di Verona, fino al 17 maggio, associati ad altrettante produzioni enologiche d’eccellenza della Valpolicella. «Vino, musica e teatro hanno tante affinità. Sono strumenti per far crescere la curiosità, la voglia di conoscere, di sentire e assaggiare», ha spiegato la presidente Sabrina Tedeschi, presentando l’iniziativa (leggi il programma).

Tag: , ,

Leggi anche ...

Natale gourmet: scegli il tuo menu d’autore
Dall'Italia
Natale gourmet: scegli il tuo menu d’autore

A Natale siamo tutti più buoni. Quante volt Leggi tutto

Morto Angelo Jermann, patriarca del vino friulano
Dall'Italia
Morto Angelo Jermann, patriarca del vino friulano

A 95 anni se n’è andato Angelo Jermann. Con Leggi tutto

Castello di Querceto: una storia di famiglia
Dall'Italia
Castello di Querceto: una storia di famiglia

Alessandro e Maria Antonietta François si sono dedicat Leggi tutto